Informazioni sull' alpaca

L'ALPACA NON è UN ANIMALE FACILE DA ALLEVARE. LA LEGGENDA DERIVA DAL FATTO CHE è UN ANIMALE DI FACILE GESTIONE IN QUANTO NON DEVE ESSERE MUNTO O MACELLATO, PER CUI PREVEDE MINOR LAVORO GIORNALIERO

Cenni sulla salute e la cura dell'alpaca

L'alpaca richiede cure costanti e specifiche, per questo è importante fin da subito entrare in contatto con un veterinario che si occupa di ruminanti, che siano pecore, mucche o 

capre, l'importante è che il veterinario sia disposto a studiare le particolarità della specie . L'alpaca richiede un vaccino contro le clostridiosi e sverminazione al bisogno in base ai risultati delle analisi delle feci. Buona norma è analizzare le feci per ogni singolo alpaca e sverminare solo gli esemplari che ne hanno bisogno. La tosa viene fatta annualmente, mentre il taglio delle unghie viene eseguito in base alla necessità, di solito due - tre volte l'anno. I denti sono a crescita continua e ogni tanto si potrebbe aver bisogno di limare o tagliare. Meglio farlo fare dal veterinario.

alimentazione

Essendo un piccolo para ruminante avente 3 stomaci, l'alpaca è più soggetto a coliche da sovraalimentazione rispetto ai ruminanti

per cui è importante da subito stabilire una routine ed effettuare tutti i cambi di alimentazione o le integrazioni con molta pazienza, poco per volta. L'alimentazione dell'alpaca deve essere bilanciata tra secco e umido, con una integrazione costante di sali minerali per camelidi. Il fieno dovrebbe avere un contenuto di proteina dall'11% al 14%

L'alpaca femmina raggiunge la maturità sessuale intorno i 14-16 mesi di età, ma per avitare complicazioni è bene farl accoppiare le primipare solo al raggiungimento dei 45 kg 

di peso, intorno ai 18 mesi di età. I maschi possono essere fertili a partire già da pochi mesi di vita, per cui è bene svezzare i maschi a 6-7 mesi di età. Le femmine possono essere accoppiate in qualsiasi periodo dell'anno in quanto producono l'ovulo solo durante l'accoppiamento, si dice infatti che l'alpaca è un "ovulatore indotto", non ha quindi un periodo di calore.

La cura della femmina gravida è fondamentale, situazioni di stress dovranno essere tenute al minimo. Le femmine devono essere lasciate tranquille e vanno monitorate spesso fino al momento del parto. Solitamente il parto non richiede assistenza, ma casi particolari ed emergenze possono insorgere, come in tutti gli altri animali. Il cria alla nascita dovrebbe pesare dai 5kg ai 9 kg di peso e dovrebbe assumere il primo latte detto "colostro" entro le prime 8 ore di vita. E' importante controllare che il cria espella il meconio e le urine entro 24 ore dalla nacita. Controllare peso e temperatura del cria durante le prime settimane di vita è importante per capirne lo stato di salute e la crescita.

mi. È facile.

riproduzione dell'alpaca

La fibra

La fibra degli alpaca ha circa 22 colorazioni riconosciute, ma

in realtà i colori sono molti di più! Questa è un vantaggio enorme rispetto a tutti gli altri tipi di animali da fibra. Le caratteristiche principali da osservare nella fibra dell'alpaca sono: finezza, densità, luminosità, struttura, uniformità (di colore, di crimp, di lunghezza), assenza di fibre medullate. Riconoscere una buona fibra può risultare ostico in un primo momento, ma con il tempo si impara a riconoscere una buona fibra ad occhio nudo. Fino a quel momento meglio optare per mezzi sicuri come le analisi della fibra fatte da laboratori specifici. Le analisi della fibra sono uno degli strumenti fondamentali su cui basarsi per le proprie scelte di allevamento.

i

socio s.i.a.

  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Instagram - Black Circle

Alpaca Della Foglia ©2018 All rights reserved 

E' vietata la riproduzione intera o parziale di testi e foto contenuti in questo sito.

I testi e le foto contenuti in questo sito sono di proprietà di Alpaca Della Foglia

 

This site is

Proudly created by Noemi Gambini Illustrator